Dimissioni del Papa: parliamo dello Ior e affini

Le ultime spine di Ratzinger. Lo Ior e le inchieste aperte

Ior, istituto opere religiose. La banca di città del Vaticano. Uno sportello solo, oltre porta Sant’Anna. E molti, molti dossier alcuni chiusi definitivamente, altri ancora apertissimi, altri addirittura scottanti. Quelli chiusi: il Banco Ambrosiano e l’ingombrante presenza di Monsignor Marcinkus, passato dalle vette del potere a un punitivo crepuscolo da parroco nella natìa Chicago.

Quelli attuali: i sospetti di un coinvolgimento indiretto di conti vaticani nella vicenda del Monte dei Paschi di Siena. Il tutto passando per rilevanti investimenti (250 milioni) nel settore della sanità: quelli messi sul tavolo in cordata con la famiglia Malacalza per l’acquisto del controllo della fondazione Monte Tabor San Raffaele. Cordata poi superata dall’intervento dell’imprenditore Giuseppe Rotelli che ha messo fuori gioco gli aspiranti compratori.

L’alone di mistero che da sempre circonda la banca vaticana va oltre la riservatezza che permea la normalità delle cose bancarie. Le inchieste della magistratura che lambiscono l’Istituto sono tante.
(altro…)

agiamosubito

agiamosubito

Ragazzi per il bene comune Youth for the common good

Sostenibilità - Sustainability - Nachhaltigkeit - Sostenibilidad

Sebastiano Isaia

Il punto di vista umano. «Essere radicale vuol dire cogliere le cose alla radice. Ma la radice, per l’uomo, è l’uomo stesso» (K. Marx). «Emancipando se stesso, il proletariato emancipa l’intera umanità» (K. Marx).

Cambiaresipuo

agiamosubito

notav.info

agiamosubito

Micromega

agiamosubito

LIBRE

agiamosubito

il manifesto

agiamosubito

Contropiano

agiamosubito

ilLibraio.it

agiamosubito

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: