Chiesa e Bergoglio durante la dittatura argentina

CHE RIPULITA ..FRANCESCO I! INFORMAZIONE COMPLICE

L’isola del silenzio. Il ruolo della Chiesa nella dittatura argentina di Horacio Verbitsky
Venticinque anni dopo, nel febbraio del 2001, Giovanni Paolo II fece di Bergoglio il decimo cardinale nella storia argentina, e nel 2005 Bergoglio fu il candidato che contese fino all’ultima votazione a Joseph Ratzinger la successione al soglio papale, la qual cosa non poté che accrescere l’importanza di affrontare quell’oscuro episodio e portare alla luce la verità nascosta dietro le apparenze.

videla e cardinale bergoglio

Dopo l’uscita di scena di Benedetto XVI, il cardinale argentino Jorge Mario Bergoglio diventa papa con il nome di Francesco I. Subito dopo la sua elezione si sono scatenate le polemiche. Bergoglio, che tra il 1973 e il 1979 fu la massima autorità gesuita in Argentina, è accusato di collusione con la dittatura argentina di Videla che si è macchiata della scomparsa e della morte di migliaia di uomini e donne considerati “sovversivi” rispetto al regime. Il libro di Horacio Verbitsky, uno dei più autorevoli giornalisti argentini, da sempre impegnato a denunciare i crimini del regime militare, ricostruisce il coinvolgimento di Bergoglio attraverso ricerche d’archivio sconcertanti e le drammatiche testimonianze dei sopravvissuti e dei parenti dei desaparecidos.
(altro…)

agiamosubito

agiamosubito

Ragazzi per il bene comune Youth for the common good

Sostenibilità - Sustainability - Nachhaltigkeit - Sostenibilidad

Sebastiano Isaia

Il punto di vista umano. «Essere radicale vuol dire cogliere le cose alla radice. Ma la radice, per l’uomo, è l’uomo stesso» (K. Marx). «Emancipando se stesso, il proletariato emancipa l’intera umanità» (K. Marx).

Cambiaresipuo

agiamosubito

notav.info

agiamosubito

Micromega

agiamosubito

LIBRE

agiamosubito

il manifesto

agiamosubito

Contropiano

agiamosubito

ilLibraio.it

agiamosubito

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: