GAZA le motivazioni di questo attacco sono di natura elettorale

l’intervista a Leila Shahid, Ambasciatrice ed esponente dell’Autorità Palestina

Leïla Shahid, l’esercito israeliano ha mobilitato 75.000 riservisti . I mezzi blindati avanzano lentamente. Credete possibile un conflitto di terra ?

– Si, penso che la situazione sia assolutamente tragica, tutto questo è stato già vissuto, circa 4 anni fa, dalla popolazione di Gaza, è praticamente una guerra annunciata. Trovo indecente che si manifesti stupore di fronte al riacutizzarsi della situazione perchè, dall’offensiva del 2008/2009, niente è cambiato a Gaza. La popolazione, che subisce un’occupazione che dura ormai da 45 anni, non può più continuare a vivere nell’umiliazione costante e a sopportare le promesse non mantenute della comunità internazionale, Unione Europea inclusa.
Penso però che quest’ultima pensata di Netanyahu abbia connotazioni più che altro elettoralistiche. Non si fa scrupolo di farne pagare il prezzo alla popolazione israeliana , terrorizzata dall’essere bersaglio dei missili sparati da Gaza tanto quanto, se non di più, è terrorizzata la popolazione palestinese.

Dunque le motivazioni di questo attacco a suo avviso sono di natura elettorale?
(altro…)

agiamosubito

agiamosubito

Ragazzi per il bene comune Youth for the common good

Sostenibilità - Sustainability - Nachhaltigkeit - Sostenibilidad

Sebastiano Isaia

Il punto di vista umano. «Essere radicale vuol dire cogliere le cose alla radice. Ma la radice, per l’uomo, è l’uomo stesso» (K. Marx). «Emancipando se stesso, il proletariato emancipa l’intera umanità» (K. Marx).

Cambiaresipuo

agiamosubito

notav.info

agiamosubito

Micromega

agiamosubito

LIBRE

agiamosubito

il manifesto

agiamosubito

Contropiano

agiamosubito

ilLibraio.it

agiamosubito

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: