LIBERTA’ DEI SEMI LIBERTA’ DI VITA FREEDOM OF SEEDS Dandini intervista…

SOTTOSCRIVI  LA “Dichiarazione per la libertà dei semi”    

http://www.navdanyainternational.it/index.php/seed-freedon-salviamo-i-nostri-semi/229-dichiarazione-per-la-liberta-dei-semi

MOVIMENTO GLOBALE PER LA LIBERTA’ DEI SEMI  “Navdanya”

Il nome trae spunto dal rituale, molto diffuso tra le famiglie del sud dell’India, di piantare nove semi in un vaso il primo giorno dell’anno per poi scegliere a distanza di qualche tempo i semi che si sono comportati meglio mettendoli a disposizione di tutti. Il messaggio è chiaro: la fertilità della terra deve essere ricercata in armonia con la natura utilizzando la ricchezza delle varietà esistenti. Oggi Navdanya è un grande movimento al cui cuore c’è il concet­to di “democrazia della terra”, cioè la proposta di un nuovo equili­brio nel pianeta secondo principi di pace, responsabilità ecologica e giustizia economica. La sovranità alimentare, compreso quella sulle sementi e sull’acqua, è necessaria per camminare in questa direzio­ne. In India la grande sfida di Navdanya alle multinazionali e alle loro politiche di sfruttamento intensivo e di distruzione della bio­diversità, è stata raccolta sino a oggi da 500.000 piccoli contadini. L’organizzazione promuove la creazione di banche delle sementi per la conservazione della biodiversità (ne sono nate ben 55), la forni­tura gratuita di sementi agli agricoltori, la riconversione dei campi a un’agricoltura biologica, in cui i prodotti utilizzati siano interamente naturali. Navdanya propone inoltre progetti di educazione alimen­tare e attività di formazione a partire da gruppi di donne, considera­te vere custodi della biodiversità e della sicurezza alimentare.

Per contattarci:
info@seedfreedom.in / vandanashiva@navdanya.net

Websites:
http://www.seedfreedom.in / http://www.navdanya.org / http://www.navdanyainternational.it

VIDEO

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-b9d52944-d556-402b-9368-e87208dfe971.html

con Serena Dandini – Luigi Zingales – Andrea Baranes e con la partecipazione straordinaria di Makkox “Il Pil non tiene conto della salute delle nostre famiglie, della gioia dei loro momenti di svago. Non comprende la bellezza della nostra poesia o la solidità dei valori familiari (…). Misura tutto, in breve, eccetto ciò che rende la vita veramente degna di essere vissuta.” Lo diceva Robert Kennedy ed era solo il 1968. Cosa avrebbe detto oggi?  “Seminare il futuro”  mette in dialogo Luigi Zingales, economista e autore del recente “Manifesto Capitalista. Una rivoluzione liberale contro l’economia corrotta” e Andrea Baranes, presidente della Fondazione culturale Responsabilità etica e il cui ultimo libro s’intitola “Finanza per indignati”. Partono da premesse diverse e all’apparenza distanti, i due protagonisti di questo primo dialogo tra “coltivatori di sogni”. Entrambi, tuttavia, sono impegnati a loro modo a spingere la politica a ridiscutere l’economia e il concetto di benessere personale e pubblico. È ancora possibile sognare un paradiso in terra o almeno un paradiso sostenibile?

VIDEO

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-671a69de-884b-4bcf-a224-8c3f374a4899.html#p=

con Serena Dandini – Vandana Shiva – Associazione Navdanja e con la partecipazione straordinaria di Makkox “Alla ricerca dei semi perduti” è il titolo del secondo incontro del ciclo “Il Paradiso è perduto?” ideato e condotto da Serena Dandini. Le protagoniste della serata saranno l’attivista indiana Vandana Shiva e le rappresentanti dell’Associazione Navdanja. “Ogni seme – sostiene Vandana Shiva – è l’incarnazione dei millenni di evoluzione della natura e dei secoli di riproduzione da parte degli agricoltori. È l’espressione pura dell’intelligenza della terra e dell’intelligenza delle comunità agricole”. Ambientalista che si batte da sempre per cambiare pratiche e paradigmi nell’agricoltura e nell’alimentazione, Vandana Shiva sarà chiamata a esprimere il suo parere su quella che è considerata una ‘emergenza globale’. E’ questo il significato della battaglia per salvaguardare i semi, la cui diversità è oggi in serio pericolo a causa delle azioni delle multinazionali e di leggi e trattati internazionali che consentono di brevettare ciò che è naturale e biologico. Con Vandana ci saranno anche alcune rappresentanti dell’associazione da lei promossa con il nome di Navdanja. La missione dell’associazione è proprio quella di sensibilizzare i cittadini e i governi sull’importanza delle sementi, partendo dal principio che sono stati gli agricoltori nella storia a riprodurre i semi aumentando la diversità, la resistenza, il gusto, il valore nutrizionale, la salute e l’adattamento agli agro-ecosistemi locali, valori completamente dimenticati dall’industria. “Il nostro primo obiettivo – conclude la studiosa indiana – è ancora oggi quello di creare nei cittadini la consapevolezza del fatto che essi hanno il potere di liberare i semi e loro stessi”

ATTENZIONE SEGUITE LE NUOVE NORMATIVE (PAC) DELLA COMUNITA’ EUROPEA

SI STA REALIZZANDO IN ITALIA UN TAVOLO DI TUTTE LE ASSOCIAZIONI DEL BIOLOGICO PER LANCIARE UN APPELLO RIVOLTO AI PARLAMENTARI EUROPEI PRIMA CHE RATIFICHINO QUESTE NUOVE NORMATIVE CONTRO LA LIBERTA’ IN AGRICOLTURA

Lascia un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

agiamosubito

agiamosubito

idadominijanni

Smile! You’re at the best WordPress.com site ever

Ragazzi per il bene comune Youth for the common good

Sostenibilità - Sustainability - Nachhaltigkeit - Sostenibilidad

Sebastiano Isaia

il punto di vista umano

Home

agiamosubito

notav.info

agiamosubito

micromega-online

agiamosubito

LIBRE

agiamosubito

il manifesto

agiamosubito

Contropiano

agiamosubito

agiamosubito

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: