Radioattività e inquinamento delle falde: pericolo in Italia e nessuno ne parla. Altro che Fukushima, siamo a Saluggia!

Premessa

Nel 1987 le quattro centrali nucleari di Latina, Trino Vercellese, Caorso e Garigliano, che erano in funzione, vennero spente e adesso il governo ha annunciato di voler costruire delle nuove centrali, ma il problema è che le scorie radioattive precedenti a quella data sono conservate a Saluggia, una piccola cittadina del vercellese in cui venne realizzato il primo reattore nucleare italiano nel 1979, che però poi venne trasformato in un deposito in cui attualmente vengono custodite fino a trenta tonnellate di rifiuti radioattivi. Di fianco a questo c’è il deposito Eurex, che contiene le scorie radioattive allo stato liquido; nel funzionamento delle centrali nucleari, durante la lavorazione delle barre di uranio si forma il plutonio che ha un utilizzo nell’industria bellica; e nell’Eurex ci sono le barre sciolte da cui si ricava proprio questa sostanza.
Attualmente sono contenute all’interno del deposito 230 metri cubi di scorie liquide ad altissima radioattività e 5 chili di plutonio; se vi fossero dei guasti con relative perdite, le sostanze altamente tossiche andrebbero ad inquinare le falde acquifere, provocando una catastrofe planetaria.

Il problema è che i due depositi hanno delle perdite e la radioattività è stata riscontrata a due chilometri di distanza in un pozzo di un’abitazione privata.
Il fatto è che l’acquedotto del Monferrato, il più grande del Piemonte, prende le acque proprio da quella zona e da acqua a più di 200 comuni nelle province di Torino, Asti e Alessandria e se dovesse avvenire un’alluvione (come già successe nel 1994 e nel 2002), la catastrofe potrebbe essere imminente.

saluggia sogin- 13 aprile 2013

La situazione a Saluggia preoccupa. Dopo la fuoriuscita di liquido radioattivo da una vasca di stoccaggio dell’impianto nucleare Eurex.

Per fare il punto il 16 aprile si terrà una riunione tra i gruppi consiliari del comune in provincia di Vercelli e la società di Stato incaricata della bonifica ambientale dei siti nucleari italiani e della gestione e messa in sicurezza dei rifiuti radioattiviche amministra il sito di Saluggia.

Ma la capogruppo di ‘Per Saluggia’ Paola Oliviero, che ha già fatto un esposto alla procura di Vercelli sulla gestione Sogin, non è gradita.

Il sindaco Firmino Barberis non l’ha infatti invitata e ci tiene a metterlo nero su bianco in una nota stampa su carta intestata del Comune.

All’incontro nessun invito a Olivero, in quanto – scrive il sindaco – “ha continuato a diffondere notizie contrastanti con la realtà, nonostante fosse informata dei fatti, tanto da creare nei confronti di Saluggia, una immagine gravemente lesiva nei confronti dei cittadini, delle attività economiche e industriali, dei prodotti agricoli di Saluggia e della provincia”. “E’ mia intenzione – prosegue la nota – mantenere questo atteggiamento nei confronti della consigliera Olivero Paola, finché non dimostrerà un atteggiamento più responsabile nei confronti del paese e dei suoi cittadini relativamente all’immagine della nostra comunità”. Dal Comune nessun chiarimento in merito al singolare comunicato: “Il sindaco – fanno sapere – è troppo impegnato”.

“Al sindaco – dichiara Olivero – pare interessare più l’immagine che la sostanza. Al di là delle modalità antidemocratiche a anticostituzionali di tale divieto, trovo assurdo che il problema per Barberis non sia il rischio ambientale certificato anche dal ministero dello Sviluppo economico, ma il fatto che se ne parli. La situazione è degenerata quando Crozza qualche giorno fa, citando un vostro articolo, ha ironizzato sulla produzione ‘radioattiva’ di riso vercellese”.
Mentre il sindaco si preoccupa delle notizie che escono sulla stampa, la senatrice di Sel Loredana De Petris ha presentato un’interrogazione in merito alla preoccupante situazione del sito al ministro dell’Ambiente Corrado Clini, chiedendo se “il ministro in indirizzo – si legge nel documento – non intenda immediatamente intervenire, nell’ambito delle proprie competenze, nei confronti della Sogin affinché vengano resi pubblici i dati completi e certificati sulla situazione della vasca di stoccaggio WP719 e se non intenda urgentemente avviare, in collaborazione con Arpa Piemonte, un monitoraggio sulla situazione in modo da garantire una scrupolosa verifica dei dati dichiarati da Sogin”.

Ecco chi è stato eletto FIRMINO BERBERIS come ha risposto ai questi ambientali. Chi ha VOTATO per Insieme per la nostra gente? questo sondaggio qiesto sondaggio di Lega Ambiente è stato fatto PRIMA DELLE VOTAZIONI!!

CITTADINI AUTOLESIONISTI? IGNORANTI?  O ALTRO ANCORA?

 

 

Impegno richiesto

Insieme per la nostra Gente

 

Amici in Comune

 

Futuro Saluggese

 

Per Saluggia

Movimento Autonomo Saluggese

Firmino Barberis

Renato Bianco

Paola Leone

Paola Olivero

Piero Perolio

Allontanare al più presto da Saluggia tutti i materiali radioattivi di Sogin e di Sorin, ed evitare qualsiasi nuovo deposito nucleare, anche se definito “temporaneo”

 

Non si assume impegni

 

Ora non si assume impegni

 

Non ha risposto

 

SI’

 

SI’

Destinare una parte delle compensazioni nucleari alla istituzione e al funzionamento di un “osservatorio dei Cittadini sul Nucleare”, e  chiedere alla Provincia di fare altrettanto

 

Non si assume impegni

 

Ora non si assume impegni

 

Non ha risposto

 

SI’

 

SI’

Migliorare la sostenibilità e la sicurezza delle aree industriali “Sorin” ed “ENEA” attraverso la pianificazione del loro sviluppo in area non esondabile, a parità di territorio occupato

 

Non si assume impegni

 

Ora non si assume impegni

 

Non ha risposto

 

SI’

 

SI’

Migliorare la salubrità del paese attraverso un piano di rimozione delle coperture in eternit e di loro sostituzione con nuove coperture coibentate dotate di pannelli fotovoltaici

 

Non si assume impegni

 

Ora non si assume impegni

 

Non ha risposto

 

SI’

 

SI’

Migliorare la naturalità e la biodiversità del territorio attraverso la tutela diretta delle aree naturali già da tempo individuate in ambito fluviale e la pianificazione di corridoi ecologici verdi lungo i canali e le rogge esistenti

 

Non si assume impegni

 

Ora non si assume impegni

 

Non ha risposto

 

SI’

 

SI’

Conservare e migliorare la qualità paesaggistica e naturale, attraverso la tutela del bordo del terrazzo alluvionale della “Costa”, la creazione di  una nuova area verde boscata a Saluggia e di una a Sant’Antonino,  la pianificazione della conservazione o del ripristino delle siepi in area agricola, l’individuazione di alberi protetti

 

 

Non si assume impegni

 

 

Ora non si assume impegni

 

 

Non ha risposto

 

SI’

 

SI’

Mantenere la attuale concessione gratuita delle zone demaniali con destinazione di tutela naturalistica, continuandone l’affidamento alle associazioni di tutela ambientale

 

Non si assume impegni

 

Ora non si assume impegni

 

Non ha risposto

 

SI’

 

SI’

Riutilizzare il patrimonio edilizio residenziale esistente e ad escludere il consumo di altro suolo per nuove abitazioni

Non si assume impegni

Ora non si assume impegni

 

Non ha risposto

 

SI’

 

SI’

Promuovere l’agricoltura biologica anche a Saluggia, quanto meno nei terreni di proprietà comunale e nelle aree protette

Non si assume impegni

Ora non si assume impegni

 

Non ha risposto

 

SI’

 

SI’

Emanare al più presto un apposito Regolamento comunale per la tutela degli animali

Non si impegna

Ora non si impegna

Non ha risposto

SI’

SI’

Modificare il Regolamento della Commissione Ambiente in modo che possa essere attivata anche dalle richieste dei Cittadini, singoli o associati, che tutte le sedute siano pubbliche, e che l’Amministrazione Comunale debba acquisirne preventivamente il parere consultivo prima di deliberare su questioni che riguardano l’ambiente

 

 

Non si assume impegni

 

 

Ora non si assume impegni

 

 

Non ha risposto

 

 

SI’

 

 

SI’

Emanare al più presto un apposito Regolamento comunale sulla base del quale si possano effettuare eventuali referendum popolari locali

Non si assume impegni

Ora non si assume impegni

 

Non ha risposto

 

SI’

 

SI’

tabella da saluggia.org
Mardollo Donatella

Lascia un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

agiamosubito

agiamosubito

idadominijanni

Smile! You’re at the best WordPress.com site ever

Ragazzi per il bene comune Youth for the common good

Sostenibilità - Sustainability - Nachhaltigkeit - Sostenibilidad

Sebastiano Isaia

il punto di vista umano

Home

agiamosubito

notav.info

agiamosubito

micromega-online

agiamosubito

LIBRE

agiamosubito

il manifesto

agiamosubito

Contropiano

agiamosubito

agiamosubito

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: