Cipro: l’Ue ha raggiunto un nuovo primato di stupidità. Dimostrazioni a Cipro

proteste a Nicosia

20 – 03 – 2013
Michele Pierri

L’Unione europea? “Nel caso di Cipro ha stabilito un nuovo standard di stupidità”. Questo il duro commento di uno degli editorialisti di punta di Bloomberg View, Clive Crook.

In un articolo sul sito finanziario, il giornalista si chiede cosa accadrà alla riapertura delle banche cipriote e cosa farà l’Europa per scongiurare un tracollo annunciato.

Bruxelles – che torna sul banco degli imputati assieme a Nicosia – per Crook ha contribuito all’incertezza con una controversa forma di salvataggio, poi bocciata dal Parlamento dell’isola, ma soprattutto ha la grande colpa di aver diffuso un messaggio pericoloso: “nell’Unione europea i depositi assicurati non sono al sicuro”.

Il prelievo forzoso ha scatenato il panico nei piccoli risparmiatori dell’isola, gli uomini d’affari russi, la Germania esposta con le sue banche, la Bundesbank e molti commentatori critici, come il Nobel americano Paul Krugman. Il parlamento di Cipro ha bocciato senza appello – 36 voti contrari, 19 astenuti, nessun sì – il controverso piano di salvataggio proposto da Ue e Fmi, che prevede un prelievo forzoso straordinario sui depositi bancari ciprioti per un totale di 5,8 miliardi euro. Il no di Nicosia rimette in discussione l’aiuto economico per un totale di 10 miliardi di euro di cui il paese ha disperatamente bisogno soprattutto per ricapitalizzare le proprie banche ed evitare la bancarotta. Ed invia un chiaro messaggio ai partner europei e internazionali di non voler sottostare ad una operazione percepita come un “ricatto” tedesco.

Ma non è questo per l’editorialista di Bloomberg l’aspetto più importante. “All’inizio della crisi finanziaria – ricorda Crook – i governi del continente hanno riconosciuto che un’assicurazione sui depositi sotto i 100mila euro fosse uno dei modi migliori per puntellare il sistema bancario e ora, con l’avallo del Fondo monetario internazionale, hanno deciso di rinnegare tale impegno”.

“L’economia cipriota è molto piccola, continua Crook – meno di mezzo punto percentuale del prodotto interno lordo della zona euro. Anche se andasse di male in peggio, la ricaduta diretta per il resto d’Europa sarà minima. Forse è questo che rappresenta meglio l’assurdità di questo fine settimana. La disponibilità a ripudiare il principio di assicurazione dei depositi è il segnale che non ci si trova davanti a un “caso speciale” ma ripetibile e ciò renderà la successiva gestione della crisi del settore bancario Ue più difficile”.

Alla fine dello scorso anno i governi dell’Unione hanno deciso di muoversi verso una storica “unione bancaria”, con un’unica autorità di vigilanza bancaria e di lavorare per un sistema di salvataggio comune per le banche in difficoltà e un singolo quadro di garanzia dei depositi per l’area dell’euro.

In questo caso, sostiene Crook, “i negoziatori di Bruxelles hanno deciso di fare un passo minimo in avanti”.

“Ciò che questo recente fiasco indica, tuttavia, è che la base politica per una maggiore cooperazione finanziaria”, a cominciare dalla Germania, “semplicemente non esiste – e che i governi dell’Ue stanno illudendo se stessi e i mercati finanziari, quando dicono che lo faranno”.

Annunci
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

agiamosubito

agiamosubito

Ragazzi per il bene comune Youth for the common good

Sostenibilità - Sustainability - Nachhaltigkeit - Sostenibilidad

Sebastiano Isaia

il punto di vista umano

in evidenza

agiamosubito

notav.info

agiamosubito

micromega-online

agiamosubito

LIBRE

agiamosubito

il manifesto

agiamosubito

Contropiano

agiamosubito

agiamosubito

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: